L’isola rossa

La cooperativa L’Isola Rossa nasce nel 2001, con l’intento di soddisfare la sempre più insistente richiesta di servizi di spiaggia dei clienti della Casa per Ferie La Salle, ubicata a poche decine di mt dalla spiaggia di S’Ena e Sa Chitta (oggi in attesa di ristrutturazione).
Avviamo la nostra prima stagione balneare nel luglio del 2003, con i servizi minimi di passerella di ACCESSO DIRETTO AL MARE, affitto di OMBRELLONI E LETTINI, noleggio di PEDALO’ E CANOE, servizio di SALVATAGGIO.
Nel 2009, fedelmente al progetto iniziale, riusciamo ad integrare anche un servizio minimo di RISTORO, con relativa vendita di prodotti confezionati (acqua, bibite, gelati, panini).
Da allora, oltre ai servizi minimi originari ed al ristoro, sono presenti anche una TERRAZZA OMBREGGIATA e dotata di TAVOLINI E SEDIE; un SERVIZIO IGIENICO, idoneo anche per i disabili; una DOCCIA esterna, per liberarsi di sale e sabbia; un’AREA GIOCO delimitata ed attrezzata per i bambini; un piccolo circuito editoriale da spiaggia, con letture di vario genere per adulti e bambini.
La proposta iniziale dei servizi di spiaggia e la successiva integrazione di altri servizi è certamente stata possibile grazie alle sensibilità di chi negli anni ha operato per la cooperativa, ma non meno per i suggerimenti e l’incoraggiamento dei clienti che sempre di più, fidelizzandosi negli anni, ci hanno guidato nelle scelte.
Il coraggio di avviare un’attività completamente nuova per tutti gli oltre 20 km di litorale siniscolese, è stato in pochi anni premiato dall’apprezzamento ed il sostegno di tanti.
Rischiando di sembrare presuntuosi, crediamo che la presenza dello Stabilimento L’Isola Rossa sia una ricchezza per l’intera spiaggia di S’Ena e Sa Chitta, estesa per 2,5 km a sud fino al Faro di Capo Comino; i suoi servizi sono goduti da un gran numero di bagnanti, ben oltre coloro che liberamente affittano un ombrellone nell’area attrezzata.
In 12 anni di attività abbiamo contato oltre 250 interventi di primo soccorso, dai salvataggi a mare, alle ustioni da medusa, alle punture di tracina, ecc; abbiamo effettuato ritrovamenti di cose e, talvolta, di persone; abbiamo messo a disposizione di tutti e gratuitamente un servizio igienico; abbiamo garantito la totale e reale accessibilità della spiaggia; abbiamo costantemente pulito la spiaggia, prima, durante e dopo ciascuna stagione balneare. Abbiamo offerto SERVIZI UNICI, inesistenti per tantissimi km di costa.
La cooperativa si è adoperata da subito per dotare sia l’area in concessione che quella limitrofa, di un servizio di RACCOLTA DEI RIFIUTI, da tre anni anche DIFFERENZIATA, cosi da non incoraggiare azioni di inciviltà.
La forza della nostra attività è certamente nella passione per il nostro lavoro, nella gratificazione che ci manifestano i clienti soddisfatti che, anno dopo anno, ritornano e coinvolgono i loro amici, ma è, non meno, nell’offrire un servizio che è ispirato al RISPETTO DELL’AMBIENTE.
La stessa presenza sull’arenile dello Stabilimento è limitata al periodo di reale richiesta dei servizi e per quanto montare e smontare due volte all’anno tutte le strutture comporti non pochi disagi e costi, siamo orgogliosi di dire che usufruiamo di un bene comune, senza consumarlo, valorizzandolo, e restituendolo per 9 mesi all’anno migliore di come lo abbiamo trovato.
Allo stesso modo siamo fieri di aver avuto il coraggio di rischiare, di averci creduto.
Oggi, dopo oltre un decennio  di attività, non vantiamo e non vogliamo vantare un numero altissimo di clienti; siamo ancora convinti che chi sceglie le spiagge del nostro litorale, da La Caletta a Berchida, preferisca la semplicità e l’autenticità dei luoghi.
La nostra presenza in questo litorale, contenuta e discreta, vuole solo garantire i servizi minimi ed essenziali, dando tuttavia la possibilità a chi lo desidera o ne ha necessità, di stendersi su un lettino, di leggere un libro o bere una bibita sotto un ombreggio, di far giocare i propri figli in un’area attrezzata e sicura.
Siamo certi che chi ama il proprio territorio, con il buon senso e dentro i giusti e chiari limiti, possa operare traendo da esso un vantaggio che è anche dell’intera collettività.

…..

Il mare non ha paese nemmeno lui, ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare.
Giovanni Verga, I Malavoglia

Share